Group of business people assembling jigsaw puzzle and representLa collaborazione è una “dimensione” che sovente diamo per scontata: tutti pensiamo di collaborare con qualcuno, anche piuttosto bene.
In verità, quella che pensiamo sia collaborazione è spesso un tentativo complesso e spinoso di fare qualcosa con altre persone, che a volte restituisce incomprensioni, situazioni conflittuali e scarsi risultati complessivi.

Il conflitto è parte fisiologica della relazione con l’altro, non è da soffocare tantomeno da nascondere.

Il conflitto, se gestito con competenza, favorisce la maturazione di processi relazionali proficui e di lungo periodo, quelli che servono ad un’Organizzazione ben strutturata e funzionante.

L’accompagnamento proposto, rivolto principalmente a team di manager e a gruppi di lavoro eterogenei, consiste nello stimolare e attivare buone pratiche collaborative all’interno dell’Organizzazione, anche nell’ambito della gestione e sostegno della diversity, favorendo la trasmissione dei valori che promuovono la comprensione della necessità del “noi”, del prendersi cura e del fare bene il proprio lavoro.
Inoltre non si tralascia la rilevazione e l’analisi degli elementi identificativi e di gestione del conflitto, intrinseco al processo collaborativo.

La metodologia utilizzata è rappresentata dalla realizzazione di attività di sperimentazione e di lavoro di gruppo, in alternanza ad attività individuali.